Stand del Club in occasione della Sagra della caccia. Grazie ai soci Villani e Baldini!

SABATO 29 MAGGIO 2021

 

Lezione pratica sulla preparazione al riporto

organizzata dal

Club Italiano Spaniel

per Cocker e altri Spaniel

 

Relatori: Marco Villani, Marco Bertulazzi (Addestratori ENCI)

 

Presso Azienda Agrituristico Venatoria "Casottone dei Nani"

Cascina Casottone dei Nani 26900 (Lodi)

 

 

Ritrovo in Azienda ore 8:00

 

 

ISCRIZIONI PRESSO il Club Italiano Spaniel - €20,00 Iban IT51S0760101400000062466248
Poste Italiane spa intestazione: Club Italiano Spaniel- Causale: LEZIONE RIPORTO  Siete pregati di inviare foto bonifico a info@clubitalianospaniel.com  
Entro mercoledì 26 maggio ore 20

 

La Lezione pratica si potrà svolgere solo in condizioni (DCPM) favorevoli.

In ogni caso con rispetto delle norme anti COVID (mascherine e distanziamento)

Pranzo su prenotazione al costo di €17 al cell. 3884779283

 

PER INFORMAZIONI SCRIVERE A: info@clubitalianospaniel.com   con ogg: PROVA

Chi siamo

Nuovo Logo del Club Italiano Spaniel
Nuovo Logo del Club Italiano Spaniel

Il Club Italiano Spaniel (CIS) è stato fondato il 12 gennaio 1958 e ha come scopo il miglioramento genetico, lo studio, la valorizzazione, l’incremento e l’utilizzo di quasi tutte le razze spaniel e di alcuni cani da acqua.

 

Successivamente riconosciuta dall’Enci, la Società è sorta con scopi esclusivamente sportivi e zootecnici per il miglioramento e la valorizzazione degli spaniels da caccia in Italia.

Le razze di cui il CIS si occupa sono per la precisione 11: Cocker Spaniel Inglese, Cocker Americano, Clumber Spaniel, Field Spaniel, Sussex Spaniel, Irish Water Spaniel, American Water Spaniel, Spaniel Tedesco (Deutsche Wachtelhund), Spaniel Olandese (Wettehoun), Barbet e Perro de Agua Español.

Il primo Presidente è stato il Prof. Marco Cavalli che ha guidato il consiglio con il Sig. Marco Valcarenghi, Dr. Ferruccio Gregori (segretario), e i consiglieri Ernesto Clerici, Dr. Renzo Chiostrini, Renzo Palazzi e l’avv. Carlo Speroni (di nomina Enci).

Nel corso degli anni il Club è stato guidato da diversi personaggi importanti della cinofilia italiana. Oggi le attività del CIS spaziano dall’organizzazione di raduni e di prove di lavoro riservate alle razze tutelate a quella di seminari e tavole rotonde su temi specifici (salute, morfologia, alimentazione, educazione, addestramento, ecc.), nonché incontri informali, “week-end” con i propri cani e corsi di addestramento, toelettatura, educazione, handling, ecc. 

Il CIS sostiene anche iniziative sul recupero di cani abbandonati e ricerche sulle principali malattie che affliggono le nostre razze.